Su di me…

Adoro fotografare. Mi è sempre piaciuto cogliere quell’ attimo che non si ripete e poterlo mostrare agli altri in tutta la sua bellezza. Ho cominciato fin da piccolo, con una macchina su cui andava montato un flash che sparava al massimo 4 colpi e che ogni volta andava cambiato, e un rullino, che quando andava bene, e venivo finanziato dai miei genitori, mi permetteva il lusso di 36 foto, metà delle quali venivano bruciate. ( rullino da usare principalemente in più occasioni e solo nelle giornate speciali). A parte, poi, bisognava pagare lo sviluppo e la stampa, altro finanzamento necessario per un ragazzino di 10 anni che non se lo poteva permettere. Negli anni le cose sono cambiate e l’ emozione, ricordo, fu immensa quando per la prima volta tenni in mano una reflex, analogica, comprata da mio fratello. La vera manna dal cielo fu l’ invenzione delle foto digitali: lì, una volta eliminata la necessità di stampare le foto per vedere come era venuto lo scatto, tutto diventò molto più semplice. Da un paio d’ anni , dopo essere passato da tantissimi modelli, sono approdato alla reflex digitale: avevo in mano un oggetto che da bambino potevo solo sognare o vedere nei film di fantascienza. La mia è stata sempre una grande passione: l’ arrivo di nuove tecnologie mi ha permesso di far conoscere i miei progressi in questo meraviglioso mondo, ma è pur sempre solo una passione. Sono davvero lusingato dai tantissimi complimenti che ultimamente mi arrivano e dalle numerose richieste, alle quali ho sempre rinunciato, invitando amici e parenti, anche per una sorta di correttezza morale, a rivolgersi a chi ha fatto di questa passione una vera professione. Non immaginate nemmeno quanto lavoro c’e’ alle spalle ed è giusto gratificare chi lavora con serietà, assumendosi costi di affitto, investimenti per nuovi programmi e macchine di ultima generazione, corsi di aggiornamento, tasse, personale specializzato. Nei matrimoni, alle feste, agli eventi sto sempre appiccicato ai fotografi dai quali c’e’ sempre da imparare (Colgo l’ occasione per ringraziare quanti in questi anni mi hanno dispensato preziosissmi consigli e incoraggiamenti). Non so se il mio in futuro diventerà un vero lavoro, ma in questo post ho voluto mettere nero su bianco, precisare, la natura del mio impegno.
Grazie ancora a chi mi permette di essere presente nei momenti più belli della loro vita, grazie a chi mi segue e mi incoraggia, grazie a mia moglie che ormai ha perso le speranze, grazie a mio fratello Francesco che mi permette di allontanarmi dal nostro lavoro per essere presente agli eventi e grazie infine ad una mia amica che stamattina mi ha mandato un e-mail dicendo che si sposerebbe nuovamente solo per avere qualche scatto fatto da me, cosa questa che, non nascondo, mi ha davvero emozionato.

Pino Mignano – 31 luglio 2017

Annunci